Chicory: cuore aperto all'amore incondizionato

02.02.2018

"Quelli che si preoccupano molto delle necessità altrui; tendono ad essere stracolmi di attenzioni verso figli, familiari, amici, trovando sempre qualcosa da rimettere in ordine. Correggono in continuazione ciò che ritengono sbagliato, e traggono piacere nel farlo. Vorrebbero sempre avere vicino coloro che amano. "  Chicory con le parole di E. Bach

Oggi parliamo di Fiori di Bach, preziosi rimedi naturali messi a punto dal Dr. Edward Bach negli anni '30. Sono 38, un po' tanti per poter descrivere ognuno di essi proprio ora, ne andremo ad approfondire solo uno.

Ogni fiore rappresenta un archetipo, che incarna uno specifico stato d'animo, una specifica condizione emozionale, a cui ispirarsi per evocare le proprie innate risorse e la propria capacità di adattamento, per ritrovare equilibrio emotivo ed armonia. Agiscono a livello di sottili vibrazioni energetiche che vanno a riequilibrare la nostra personalità. In questo modo saremo in grado di attenuare o addirittura eliminare i disagi fisici e potremo così cominciare il nostro processo di guarigione più profondo e più vero: quello che interviene con la guarigione dell'anima.

"Le nostre anime ci guideranno solo se presteremo loro ascolto, in ogni circostanza, per ogni difficoltà; e la mente e il corpo così indirizzati andranno avanti nella vita irradiando felicità e salute, liberi da tutte le preoccupazioni e le responsabilità come una ragazzina fiduciosa."     (E. Bach)

Il Fiore di cui vi voglio parlare oggi è Chicory, la cicoria selvatica.

"... e ogni amore è schermo alla tristezza..." - S. Quasimodo

"Angelica è una mamma modello: la casa sempre in ordine, le camicie del marito e dei figli sempre perfettamente stirate e come cucina lei... strepitosa! Angelica accusa spesso dei malesseri, niente di grave per carità, ma marito e figli la guardano con leggera preoccupazione. Lei non si lamenta del suo stato di salute, mai, ma si vede che sta male. La si può osservare mentre sbriga le faccende domestiche e si lascia sfuggire una specie di mugolio. Quando i suoi familiari le chiedono cosa succede, lei abbassa gli occhi imbarazzata e risponde: "Niente, niente,...", ed è proprio in quel "niente" che c'è tutto: tutti i sacrifici che lei ha fatto, il marito che esce la sera con gli amici e la lascia sola a casa, il figlio che ha una nuova fidanzata che a lei proprio non piace. Angelica ama molto la sua famiglia e desidera che tutti siano sempre riuniti attorno a lei, la domenica, le feste. Anche le vacanze... ovviamente sono da trascorrere tutti insieme! Una grande famiglia: i figli, le nuore, le fidanzate, i nipotini e lei che continua a correre avanti ed indietro a preparare da mangiare, cucire i vestitini, stirare, lavare, riordinare. I figli ogni tanto vorrebbero stare per conto loro, magari la domenica uscire con gli amici o fare una vacanza a Parigi all'ombra della Tour Eiffel insieme alla loro amata, ma... non l'avessero mai detto... iniziano le lacrime, i piccoli ricatti e poi... la mamma si ammala... e quindi come si fa a lasciarla così sofferente proprio il giorno di Natale? E così iniziano i tira e molla, la mamma che chiede e la moglie che pretende, e il povero ragazzo in mezzo, con i sensi di colpa nei confronti di tutt'e due, che cerca di trovare una soluzione...".

Angelica rappresenta l'archetipo della "grande madre", colei che apparentemente dona senza riserve e con grande amore, ma in realtà dona per avere, con l'aspettativa cioè di ricevere sempre qualcosa in cambio, e spesso questo qualcosa in cambio è rappresentato da attenzione continua e costante.

Chi appartiene a questo fiore è continuamente teso nel cercare di possedere le persone che lo circondano. Molto spesso il tipo Chicory, caratteristica non soltanto femminile, è stato a sua volta un bambino Chicory. Un bambino, cioè, che fin da piccolo ha preteso una costante attenzione da parte dei genitori, attenzione che, se non veniva prontamente prestata, scatenava capricci, scenate, pianti e, nel peggiore dei casi, febbre, mal di pancia e persino vomito. 

Chi cade in questo stato, adulto o bambino che sia, è sempre una persona con un carattere molto forte e di conseguenza con elevate potenzialità, che però non usa in modo corretto. Così questi individui sono possessivi, egoisti, addirittura tiranni (specie nella tarda età). 

Le donne sono delle chiocce che tengono tutto e tutti sotto la propria ala, ma così facendo impediscono ai figli di crescere e di vivere la propria vita. Spesso manipolano situazioni e persone per mantenere intatta la loro forte influenza, e questo perché in realtà vorrebbero che le situazioni ed i sentimenti restassero sempre immutati, statici, sicuri. Come il legame mamma-bambino.

Appartengono a questo fiore anche fidanzati e mariti apprensivi, che dicono sempre cosa è bene o non bene fare, che non lasciano autonomia, che si occupano di tutti gli aspetti finanziari della famiglia. Organizzano, criticano, guidano moglie e figli. Sono persone che hanno paura di non essere amati, di perdere con facilità l'affetto delle persone care, così quando hanno qualcosa vi si attaccano in modo quasi ossessivo o morboso. E addirittura la malattia può diventare la loro chiave di accesso per suscitare compassione, interesse, dedizione.

In realtà sono profondamente convinti che amare significhi dare e avere diritto automaticamente a qualcosa in cambio: "Io ti ho dato amore e tu devi stare con me tutte le sere", oppure "Ho fatto tanti sacrifici per te e quindi tu devi venirmi a trovare tutte le domeniche". E se non ottengono ciò che vogliono si ammalano: sottile forma di manipolazione che scatena nell'altro un forte senso di colpa.

Sono avidi di simpatia e alla ricerca del consenso generale, hanno un grande bisogno di compagnia, sono molto loquaci e hanno la tendenza a parlare dei loro mali. Si autocommiserano, sono insoddisfatti, irritabili, facili alle lacrime, permalosi, puntigliosi, ipercritici. In una parola, fortemente insoddisfatti.

Dal punto di vista fisico, possono presentare problemi intestinali (stitichezza), blocchi energetici, problemi legati agli arti (soprattutto mani e braccia), bulimia, ritenzione idrica, sinusite, bronchite, accessi di tosse, insufficienza epatica.

Chicory possiede una volontà molto forte ed un grande senso dell'amore che, se incanalati nella maniera corretta, ne fanno una persona devota, disinteressata, ricca di calore umano, con una grande capacità di dispensare tenerezza, così sicura e forte da rappresentare un punto fermo ed una guida preziosa per coloro che la circondano.

Elisa Mina - Operatrice Olistica