Il massaggio intestinale - come farlo

09.01.2019

Acqua calda e massaggio intestinale

Una buona cura di sé comprende per la maggior parte di noi, una cura superficiale che si limita ad effetti momentanei, quindi non duraturi e poco efficaci. Al contrario la vera cura di sé, consiste nel concepire il nostro stato di equilibrio come costante e duraturo. Una buona base consiste nello sperimentare gli effetti depurativi che differenti tecniche possono apportare al nostro organismo.

La prima costante che non dovrebbe mai mancare, è quella di lavare la lingua appena svegli e spazzolare i denti con del sale integrale (per eliminare le tossine depositate durante la notte), per poi procedere con l'abitudine di bere dell'acqua calda appena svegli e di berla più calda possibile. Energeticamente, questo aiuta nel far "scaldare" i chakra che lavoreranno in maniera molto più equilibrata durante il resto della giornata.

Se prendiamo poi l'abitudine di eseguire un breve massaggio interno, sentiremo veramente il nostro corpo cambiare.

Procediamo come segue: dopo aver bevuto una quantità d'acqua calda (che varia a seconda delle vostre necessità), sedetevi nella posizione del mezzo loto, con la schiena diritta, e iniziate ad inspirare ed espirare, partendo dalla pancia gonfiando il più possibile ed esalando il più possibile. Poi, inspirate ed espirate il più possibile e restate in apnea deglutendo appena prima dell'apnea. Iniziate a muovere lateralmente la pancia (così come spiegato nel corso) fino a quando sarà di nuovo necessario inspirare.

Fate due o tre respirazioni normali, poi eseguite ancora la sequenza, per due o tre volte. Massaggiate esternamente l'intestino con movimenti circolari (senso antiorario).

Tempo di esecuzione 5/7 minuti.

Procedete con una colazione equilibrate (tipo Crema Budwig). Se ci si sente costipati o si ha fame, un frutto si stagione sarà sufficiente.

Questo esercizio lavora sui meridiani Polmone e Intestino