Lettera alla mia parte Oscura

23.03.2020

Sono Monica, ho 45 anni e da mesi sto cercando di vivere la mia parte oscura.

Sembra un po' l'inizio degli incontri degli alcolisti anonimi...ma non è così che viviamo le nostre parti più buie? Nascosti dal mondo, con la paura del giudizio, della critica per ciò che siamo o appariamo, e con l'immensa voglia e speranza di portare alla luce e integrare ciò che realmente siamo?

La parte oscura: cos'è questa "cosa" che condiziona così tanto la nostra vita, le nostre scelte e le nostre relazioni?

Sono anni che ci giro intorno...la studio da lontano, per paura che mi aggredisca...sento di dover tenere le distanze, ma lei è rimasta lì, ferma, ad aspettare che fossi io a fare il primo passo... perché mi spaventava in questo modo avvicinarmi e vederla?
Poiché lei era ed è la custode di tutte le mie fragilità, paure, sbagli commessi, tutto ciò che ho rifiutato di me stessa...ma anche l'immensa possibilità di essere una donna completa.

Completa, perché quando si accoglie con totale amore ciò che si è, si diventa integri, più forti, più intensi, più veri... ed è una grande responsabilità!
Essere sereni, appagati, in pace con se stessi è infatti una grande responsabilità verso noi e verso il mondo!

Sono scappata per anni dal mio buio, ma la vita, che sa, un bel momento mi ha bloccata, messa di fronte alla cosa che più rifiutavo, in maniera inaspettata. Ero sotto shock, ho pianto per giorni interi, ho respinto in maniera categorica ciò che vedevo e percepivo, fino ad arrivare a disprezzarmi...

Poi, ad un certo punto arrendersi a quello che si è...capire...vedere...proprio così, VEDERE ciò che sì è nascosto da sempre e sentire pace finalmente.

Arrendersi libera e fortifica. Ho iniziato ad accogliere il mio buio ed onorare la mia parte oscura, e cominciato con piacevole sorpresa ad ammirare anche il meglio di me: la mia vita è ripartita con un senso nuovo.

Concediamoci di amarci per davvero, per la meraviglia che siamo, per il nostro essere UNICI: sono proprio i nostri difetti e i nostri errori a renderci perfetti nella nostra imperfezione!
È un percorso lungo ma è importante fare il primo passo, poi tutto il resto viene da sé!

Non dobbiamo temere i contrasti o i problemi con noi stessi perché persino le stelle, a volte, si scontrano fra loro per dare vita a nuovi mondi!

Ora siamo in un periodo buio, la parte oscura chiede attenzione; questo virus che porta scompiglio, caos nella nostra giornata...non è forse lui che ci mette di fronte alle paure e insicurezze più profonde?

Pare folle lo so...ma anche lui sta facendo la sua parte per portare ordine nella vita, in maniera violenta e dura, ma l'ordine non è mai tenero, l'ordine esige rispetto e se non lo riceve se lo prende!

Certo, è difficile perdere in un attimo la libertà di uscire, di fare ciò che vogliamo, ma quante famiglie si sono ritrovate? Quanto tempo prezioso i genitori passano con i figli? E soprattutto quanto tempo per noi, per fare il punto di chi siamo, di dove siamo nella nostra vita, e di cosa vorremmo diventare. Ci è stato regalato il TEMPO...quale cosa più bella poteva esserci donata?

È un regalo prezioso questo, che però arriva in modo caotico... ma il caos non è creazione di vita? Accogliamo il più serenamente possibile questo periodo, perché il domani che ci sta aspettando sarà molto più luminoso di quanto ora ci è concesso immaginare.

Monica Rinaudo - Numerologa e Massaggiatrice olistica
T: 340 726 2436