L'olio essenziale di Cedro dell'Atlas

11.02.2018

Antisettico e mucolitico potente, restituisce vitalità ed energia, decongestionante e leggermente diuretico. Molto benefico per la cura della pelle. Rafforza la personalità e può aiutare a trasformare una situazione negativa o problematica in un'opportunità da cui si può trarre maggiore forza e fiducia in se stessi.

Ci sono giornate in cui mi piace lasciarmi ispirare dagli oli essenziali. Oggi è uno di quei giorni ed istintivamente la scelta è caduta sul Cedro dell' Atlas, identificato nel mio kit dal numero 18. Anche oggi nulla è stato lasciato al caso, arriva sempre ciò di cui si ha necessità anche se a prima vista può non sembrare così. Il numero 18 in Numerologia si riduce a 9, il numero 9 identifica l'archetipo del Liberatore, il Compimento, ed il suo messaggio è quello di mostrarci che abbiamo l'opportunità di liberarci di tutto ciò che non ci serve più, che è diventato vecchio, e ci permette di esplorare le immense capacità ed aspirazioni racchiuse in noi.

Il Cedro dell' Atlas può essere identificato dalla frase "Dissolvo i problemi, vedo la soluzione".

Ma andiamo ad approfondire le sue molteplici proprietà.

Nome botanico: Cedrus atlanticus

L'essenza si estrae dalla segatura del legno. Il legno di Cedro è stato usato come incenso sin dalle civiltà più lontane (ad esempio dagli Egizi) ed è tutt'ora ampiamente usato nella medicina tibetana e come aiuto nelle meditazioni.

Viene ritenuto capace di rinforzare la spiritualità e di avvicinarci al mondo Divino, il legno stesso veniva usato nella costruzione dei templi come simbolo di ciò. Ci può anche aiutare a sviluppare ed a mantenere il senso di equilibrio e l'autocontrollo nella nostra vita.

A livello fisico l'olio di Cedro è un antisettico e mucolitico potente, scioglie il catarro. Queste sue proprietà trovano applicazione anche sul lato spirituale, aiutandoci a sciogliere il "catarro mentale" che molto spesso intasa la nostra mente.

Come altri oli estratti da piante forti e longeve, il cedro può aiutare a restituire vitalità ed energia durante malattie croniche che debilitano e mettono a dura prova le capacità di resistenza e il tono generale dell'organismo. Infatti, l'energia di un albero secolare, raccolta e concentrata nel suo olio essenziale, viene veicolata in queste gocce dorate e profumate e trasmessa all'organismo che ne abbisogna. Gli antichi Egiziani erano convinti di questo, pensando che un olio capace di preservare un cadavere dalla corruzione (lo utilizzavano insieme ad altri oli per l'imbalsamazione), tanto più sarebbe stato in grado di sostenere l'energia vitale di un corpo vivo, benché malato. 

Utilizzato per bagni aromatici, ma soprattutto per massaggi tonificanti (in una concentrazione del 2%), l'olio di cedro agisce quindi come fortificante e tonico dell'energia in generale ed è indicato in tutti i casi di stanchezza cronica, debilitazione, sensazione di debolezza e dolori alla parte bassa della schiena. Il cedro ha anche un potere decongestionante, è leggermente diuretico, stimola il deflusso linfatico, promuove la mobilizzazione dei grassi accumulati nel tessuto adiposo e risulta adatto per la formulazione d'oli ad azione drenante e anticellulite.

E' astringente e antisettico, particolarmente indicato a livello dell'apparato urinario e respiratorio: in presenza di cistite recidivante può essere utile l'applicazione, a livello della parte bassa dell'addome, di un po' d'olio di mandorle cui siano state aggiunte alcune gocce di essenza di cedro (dosaggio 2-3 gocce per un cucchiaino d'olio vegetale) per cicli di due tre settimane. E' molto benefico per la cura della pelle: in presenza di prurito al cuoio capelluto, forfora, desquamazione, caduta dei capelli, micosi cutanee, pelle ruvida e asfittica. Possiamo aggiungerne alcune gocce nello shampoo, utilizzarlo per frizioni al cuoio capelluto in lozioni alcoliche, diluirlo in olio vegetale per applicazione locale, eseguire delle vaporizzazioni al viso per riattivare la pelle e limitare l'eccessiva produzione di sebo. 

Dal punto di vista psicologico l'olio di cedro conferisce equilibrio e stabilità nei momenti difficili e di crisi, quando ci si sente più vulnerabili nei confronti delle difficoltà esterne e si corre il rischio di destabilizzarsi. Si consigliano le modalità di utilizzo per via olfattiva (portare con sé la boccettina da annusare, versarne una goccia sui polsi e massaggiarli delicatamente l'uno contro l'altro, tenendoli all'altezza del viso e respirare profondamente). L'essenza di cedro è adatta anche in momenti di cambiamento esterno, per esempio quando si devono affrontare situazioni nuove o particolari, trasferimenti, ambienti sconosciuti e differenti dai propri e si avverte una certa difficoltà a inserirsi ed a integrarsi. Questo olio dall'aroma così profondamente virile, balsamico e legnoso, protettivo, rafforza la personalità e può aiutare a trasformare una situazione negativa o problematica in un'opportunità da cui si può trarre maggiore forza e fiducia in se stessi. Ed è proprio questo il messaggio che questo olio mi vuole portare oggi :-)

Avvertenze: se ne sconsiglia l'assunzione per via orale; da non utilizzarsi in gravidanza, nei bambini e nei soggetti epilettici.

A presto.

Elisa Mina - Operatrice olistica